Visita i siti storici

"Scopri i siti storici piu' importanti della zona come; Concordia Sagittaria, Sesto al Reghena, San Vito al Tagliamento e Portogruaro!"

Raggiungili comodamente caricando la bici in bus! Organizza la tua vacanza lasciando posto alla cultura e alla scoperta di questi angoli di territorio rinomati ed invidiati, affacciandoti e vivendo da vicino le bellezze e le particolarità di questo territorio meraviglioso.

 

 

Concordia Sagittaria (Cuncuardia in veneto, Concuàrdie in friulano) è un comune italiano di 10.445 abitanti della città metropolitana di Venezia, in Veneto.

Importante centro romano Iulia Concordia, fondata nel 42 a.C. presso l'incrocio della Via Annia con la Via Postumia. Il termine "sagittaria" è un'aggiunta moderna, per ricordare che in città vi era una fabbrica di frecce per l'esercito romano. I monumenti e luoghi di interesse; Trichora Martyrium (350 d.C.), Resti Ponte Romano (II-III secolo), Palazzo Vescovile (XV secolo), Battistero (XI secolo), Cattedrale di Santo Stefano protomartire (1466).

Scopri Concordia Sagittaria

 

Sesto al Reghena (Siest in friulano) è un comune italiano di 6.355 abitanti della provincia di Pordenone in Friuli-Venezia Giulia. È uno dei Borghi più belli d'Italia.

Nel Comune di Sesto al Reghena sono presenti molte ville venete e vari punti di interesse;

L’ Abbazia di Santa Maria fondata nel 730-735, in Silvis, famosa per il vestibolo completamente affrescato con il ciclo dell'Inferno, ciclo del Paradiso e ciclo di San Michele, opere risalenti al 1450 circa e che vengono attribuite alla bottega di Antonio da Firenze.

Villa Attimis-Freschi-Piccolomini, Villa Zanardini-Fabris-Fancello, Villa Braida e la Fontana di Venchieredo, uno dei luoghi più importanti per la storia della letteratura del Friuli Venezia Giulia (lo scrittore Ippolito Nievo ambientò proprio in questo paesaggio campestre alcune pagine del suo libro più famoso: "le Confessioni di un italiano").

Scopri Sesto al Reghena

 

San Vito al Tagliamento (San Vît dal Tiliment in friulano standard, San Vît in friulano occidentale) è un comune italiano di 15.106 abitanti della provincia di Pordenone in Friuli-Venezia Giulia.

L'antico borgo medioevale alla destra del Tagliamento è circondato dalle "fosse" e da una cinta muraria ancora visibile, con le tre torri ancora perfettamente conservate: Scaramuccia, Grimana e Raimonda. Il Palazzo Rota, con un elegante cortile interno, è ora sede municipale. Suggestivo è il Parco Rota annesso all'omonimo palazzo ed espressione di "valori storici e culturali". La Piazza del Popolo è il centro della cittadina e il luogo di ritrovo dei sanvitesi.

Tra i luoghi di culto da visitare ci sono il duomo, la chiesa di San Lorenzo o dei Frati (risalente al 1479, conserva affreschi di Andrea Bellunello e la sepoltura di Pomponio Amalteo) la quale è ora adibita alle mostre patrocinate dal comune di San Vito, e la chiesetta di Santa Maria dei Battuti con opere degli artisti Pomponio Amalteo, Giovanni Antonio Pilacorte, Bartolomeo da San Vito e G. Bernardi Torretti. Assai affascinante è il Santuario della Madonna di Rosa che conserva la miracolosa immagine della Madonna proveniente dalla frazione di Rosa.

Scopri San Vito al Tagliamento

 

Portogruaro (Portogruèr in veneto, Puart in friulano) è un comune italiano di 25.219 abitanti della città metropolitana di Venezia in Veneto.

Abbazia di Summaga (XI secolo), Duomo e Torre campanaria, Chiesa di San Luigi, Chiesa di Sant'Agnese (XIII secolo), Chiesa di San Giovanni (1338), Chiesa dei Santi Cristoforo e Luigi (XIII secolo), Oratorio della Visitazione, Oratorio della Madonna della Pescheria, Collegio vescovile
Molini sul Lemene (XII secolo), Loggia comunale o Municipio (1372, ampliamento corpi laterali 1512), è costruito "in mattone rosso con merli ghibellini e monofore archiacute". Villa comunale (1545), Palazzo Scarpa Bonazza Buora, Palazzo Venanzio, Palazzo Impallomeni (XV secolo), Palazzo de Götzen (XV secolo), Palazzo Dal Moro (XIV-XV secolo), Palazzo Muschietti (XV secolo), Palazzo Marzotto, Palazzo vescovile, Palazzo Pari, Palazzo Fasolo, Porte cittadine di San Gottardo, di Sant'Agnese, di San Giovanni, Ex Perfosfati, Villa Bombarda.

Scopri Portogruaro

I commenti sono chiusi